Consigli per una buona preparazione atletica: l’allenamento pliometrico

A cosa serve?

L’allenamento Pliometrico è una metodologia volta, tra le altre cose, allo sviluppo della potenza. La definizione di potenza può essere semplificata come la capacità del muscolo di esercitare il massimo della forza nella minore quantità di tempo possibile. Di conseguenza se partiamo da questo presupposto è chiaro come entri in gioco l’allenamento pliometrico.

La potenza negli sport

In sintesi sono moltissimi gli sport che prevedono nelle fasi di preparazione atletica l’allenamento della potenza. Possiamo prendere in esempio discipline come il futsal, il padel o la pallavolo e pensare ai gesti specifici per elaborare questo concetto. Uno dei metodi migliori per allenare questa capacità è proprio l’allenamento pliometrico. Infatti la contrazione pliometrica è quella che prevede il passaggio da una fase concentrica ad una eccentrica nel minor tempo possibile. Lo scopo di tale metodologia dunque è proprio quello di diminuire il più possibile il tempo che intercorre tra le due fasi.

Come si applica l’allenamento pliometrico

Per farla breve se abbiamo intenzione di iniziare ad allenarci con questa metodologia avremo bisogno di utilizzare un gradino o un plinto. Infatti chiunque abbia praticato uno degli sport succitati a livello agonistico si sarà ritrovato a saltare i “gradoni” durante le fasi di preparazione. Questo tipo di esercizio è uno dei tanti che prevedono l’utilizzo di tale metodologia. In conclusione se ti intriga questo tipo di metodologia, scopri come poterla inserire nei tuoi allenamenti leggendo l’articolo “l’allenamento pliometrico nello sport” di lafisioterapiasportiva.it.

 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *