Il recupero post partita

Perché è importante?

Quando svolgiamo un’attività fisica intensa dobbiamo tenere in altissima considerazione il fattore recupero. Per farla breve il recupero è quel periodo caratterizzato dal ripristino di tutte le risorse psico-fisiche da parte dell’organismo. In sintesi non possiamo beneficiare degli effetti dell’attività fisica se essa non è strettamente collegata ad un adeguato recupero. Di conseguenza a quanto detto finora bisogna conoscere le migliori strategie per recuperare al meglio a seconda delle proprie esigenze e dell’attività praticata. Non dimentichiamo che le nostre vittorie sul campo dipendono da quello che facciamo fuori.

Per recuperare non basta riposarsi

E’ importante specificare che quando si parla di recupero non ci si riferisce soltanto al riposo. Per recuperare al meglio infatti sarà opportuno adottare determinate strategie a seconda del contesto e delle possibilità. D’altro canto il sonno è senz’altro uno dei fattori determinanti la capacità di recupero di ogni individuo. È ormai risaputo che il giusto numero di ore di riposo totale sono determinanti per lo svolgimento delle attività quotidiane oltre che di quelle sportive.

Quali altre strategie usare?

Adesso che abbiamo descritto l’importanza di quello che potremmo definire il recupero per eccellenza, vediamo quali altre strategie oltre il sonno si possono attuare. Senz’altro le strategie nutrizionali, a partire dall’idratazione fino ad arrivare alla consapevolezza dei corretti macro nutrienti da assimilare, sono alla base del recupero. In secondo luogo si possono attuare strategie che prevedono l’utilizzo di tecniche di massaggio, di crioterapia o di elettrostimolazione. Tutte queste tecniche sono molto utilizzate in ambito sportivo e la loro efficacia è comprovata. In conclusione è possibile recuperare anche svolgendo dell’attività fisica che può variare dallo stretching a veri e propri sport svolti a ritmo blando. Se ti interessa questo argomento approfondisci sul sito di lafisioterapiasportiva.it.

 

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *