Le Finali del 1° Trofeo FAST

Una serata tempestosa

Nichelino, 13/07/2021 – La serata tanto attesa si è conclusa e con essa anche il 1° Trofeo FAST. Infatti ieri sul campo del Green Club di Nichelino si sono svolte le finali del nostro primo torneo. Alle ore 21 si sono affrontate per il terzo e quarto posto la Clasica Besciamella e il Real Madrink. Alle ore 22 è arrivato il momento della finalissima. Gli agguerritissimi Team Asulo si sono scontrati con i Tutti Storti. Per raccontare la serata di martedì non si può che partire dallo spaventoso temporale che ha sorpreso la prima cintura di Torino nel pomeriggio. In sintesi sarebbe inutile negare l’orribile presentimento di dover posticipare un evento così tanto atteso. D’altro canto, il tempo da un lato e il coraggio dei giocatori dall’altro, hanno permesso lo svolgimento dell’ultima grande serata!

Un quadro sulle Squadre

A partire dalla prima gara in programma, la voglia dei giocatori di scendere in campo è stata evidente. La Clasica Besciamella che aveva chiuso in seconda posizione la fase a gironi, si ritrova con un po’ di rammarico, vista la semi finale persa ai rigori, a volersi riscattare per ottenere almeno il bronzo in questo 1° Trofeo Fast. D’altro canto il Real Madrink, che avevamo trovato giù di corda nella semifinale contro i Team Asulo, sono decisi a dimostrare quanto valgono. Due squadre con la voglia di vincere anche quelle che hanno giocato la partita decisiva per il trofeo. Da una parte il Team Asulo che con le sue individualità vuole provare a surclassare gli avversari. Dall’altra parte i Tutti Storti, che reduci da una comoda vittoria in semi finale si sentono galvanizzati e continuano a dimostrare grande grinta. La partecipazione di tutte le squadre è ampia dentro e fuori dal campo.

La prima partita

Si gioca per il gradino più basso del podio ma per chi è in campo vale quanto una finale. Il Real Madrink dimostra ancora una volta il suo spirito di squadra con una panchina ben fornita e l’appassionato coach Antonio Landolfa ad assistere e dirigere tra il pubblico. D’altro canto la passione e lo spirito di squadra non sempre sono sufficienti. La Clasica Besciamella gioca e lo fa molto bene, importanti le reti segnate da Salasso e Cento unite alla grande prestazione di Simone Bevilacqua. Infatti non solo segna ben 4 dei 7 goal della sua squadra, ma si destreggia per tutti e 50 i minuti di gara tra dribbling e intercetti. Soltanto verso la fine il Real Madrink sembra poter trovare lo spunto affidando le proprie speranze a Kennet Bianco, migliore dei suoi, che pur mettendo a segno una tripletta non riesce a portare la squadra ormai stanca al pareggio.

Un meritato terzo posto

Dunque al Real Madrink non basta la grinta del loro uomo di punta per protrarre la partita fino ai tiri di rigore. Nonostante l’ottima prestazione di Bianco la squadra in viola deve arrendersi alla travolgente squadra granata. Pochi i possibili cambi sulla panchina della squadra vincente, ma non è bastato questo a fermare la loro voglia di riscatto. In conclusione la Clasica Besciamella dopo aver passato la partita in vantaggio chiude guadagnando meritatamente il terzo posto nel 1° Trofeo Fast.

La finalissima

Continua a piovere a dirotto sui campi del Green Club di Nichelino. I giocatori della prima partita abbandonano il terreno di gioco ormai zuppi lasciando il posto alle finaliste. Entrambe le squadre hanno due soli cambi a disposizione e sono “obbligate” a condividere la panchina trovando brevi momenti di riparo sotto l’unico lato di tettoia ancora integro. Dopo pochi minuti di studio del terreno e delle strategie avversarie la partita entra nel vivo. I Team Asulo regalano un’ottima prestazione di squadra e ben 6 goal segnati da 4 giocatori diversi. Sono 4 i marcatori anche per i Tutti Storti con una tripletta di Simone Saccomanno. I ragazzi di Manuel Lolli dominano la partita dal punto di vista del punteggio ma in campo c’è equilibrio e il Team Asulo non ha intenzione di mollare.

 

Il gran finale

Sono proprio i Tutti Storti a chiudere in vantaggio e guadagnare il primo Trofeo Fast. Non bastano i due goal e la strana esultanza di Veshi Bardo, né la grinta degli altri a recuperare un risultato ormai deciso. Ancora una volta regala una grandissima prestazione il numero 100, Cariglino Giuseppe dei Tutti Storti, che oltre ad andare a segno due volte mantiene ordinato l’assetto dei suoi. La partita si chiude con la vittoria della squadra che si è dimostrata più convincente nelle fasi finali. D’altro canto anche i ragazzi dei Team Asulo ci hanno regalato delle emozioni dimostrando fino all’ultimo di non voler mollare.

La premiazione

Si è svolta, tra il calore di un pubblico che è rimasto asciutto per miracolo, la premiazione del primo torneo organizzato da FAST. Per primi sono stati assegnati i premi individuali. Il premio come miglior marcatore lo vince Marco Di Monda del Team Asulo con un totale di 11 reti. Ha provato con una grande prestazione a raggiungerlo Simone Bevilacqua chiudendo però al secondo posto con 8 goal. Il premio come miglior portiere è stato assegnato ad Alessio Tumeo, anche lui del Team Asulo. Infatti nonostante qualche errore nella serata finale, si conferma il portiere più convincente della competizione.

Si è conclusa una grande esperienza che sarà solo la prima di tantissime altre avventure. I Tutti Storti sono i nostri primi Campioni. Adesso a chi toccherà?

Scrivi un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.