Trofeo Green Club Nichelino

evento inaspettato

Nichelino 22/02/2021 – Ieri sera, quello che doveva essere un semplice triangolare si è trasformato in un evento molto più grande. Grazie alle numerose partecipazioni, sono ben sei le squadre che hanno preso parte al Trofeo Green Club Nichelino, di cui cinque esordi assoluti in FAST. Il clima è quello tipico di una serata estiva Torinese, dove caldo ed umidità la fanno da padrona mettendo a dura prova le doti atletico-fisiche dei giocatori. Nel pre-ingresso dei campi sono tutti pronti ad esordire, alcuni allacciano le scarpe, altri sistemano la maglietta. Si respira aria di agonismo mischiata ad una giusta dose di divertimento, infatti sguardi fissi e sorrisi sono le immagini che riflettono negli obiettivi dei fotografi. Suona la campana ed è subito pronti via, inizia il Torneo.

La fase a gironi

Ad aprire il Trofeo Green Club Nichelino sono due partite molto interessanti. Gli Zio Fa FC, attorniati dagli striscioni della tifoseria, battono 5 a 1 i Rumba’s Boys di Guttà Cosimo Alessandro. Mentre i Ghe Sboro ispirati dal famoso Youtuber “Il Masseo” travolgono 7 a 1 i Campus FC, neo squadra in fase di costruzione. I Black Zio Fa FC lasciano il campo insieme ai Ghe Sboro ed entrano rispettivamente Real Madrink e QDL. I viola grazie ad un gioco fluido ed efficace, riescono a superare 6 a 2 i Rumba’s Boys che pagano la panchina corta e con due sconfitte abbandonano il Trofeo Green Club Nichelino a testa alta, mostrando momenti di bel calcio alternati a parecchia stanchezza fisica. La stessa sorte tocca ai Campus FC che perdendo 5 a 6 con i QDL, lasciano il campo con il rammarico di aver corso tanto, affidando le reti al giocatore più di spicco, Ieri Massimiliano, senza raccogliere risultati. Al contrario i QDL convincono grazie all’organizzazione tattica guidata da Roberto Militello.

Due partite dal sapore di semifinale

Siamo nella fase più delicata del Trofeo Green Club Nichelino. A contendersi la finale abbiamo due sfide molto interessanti. La prima vede i riposati Zio Fa FC contro i Real Madrink capitanati dal portiere Bellettieri Samuele, sarà proprio lui a regalare la finale ai suoi compagni. Infatti, dopo una gara terminata in pareggio, i rigori conquistano la scena. Il primo errore di Sanna Denis spinge gli Zio Fa FC verso l’eliminazione mentre la parata del portiere viola la conferma, facendo esplodere la gioia di mister Landolfa Antonio, che per la prima volta riesce a portare i suoi ragazzi in testa alla classifica. Intanto nella seconda sfida, mentre i Ghe Sboro mettono in campo tutta la qualità di Grasso Gabriele, miglior giocatore della serata, i QDL cercano di contrastare la furie bianche schierando un assetto difensivo legato a timide ripartenze. Militello Mattia è chiamato agli straordinari mentre Clemente Simone e Militello Claudio creano pallide occasioni davanti alla porta avversaria. Il collettivo del Masseo è superiore e si impone per 5 a 1 portandosi in finale.

terremoto ghe sboro

La fatica è visibile negli occhi di tutti, ma è tempo di finale. Il team Masseo costruisce grazie al collettivo e finalizza affidandosi al solito numero 12 mentre, il Real Madrink fatica ad esprimersi, visibilmente stanco. Muscari Francesco ci regala un goal incredibile, il più bello del Trofeo Green Club Nichelino, dunque i Real Madrink si devono arrendere. Il risultato parla chiaro, 8 reti a 0 a favore dei Ghe Sboro. La fine della partita decreta la squadra vincitrice con 20 goal fatti e 2 subiti.

Proiettati alla prossima stagione

Finalmente i giocatori possono alzare la coppa aggiungendo 100 FastCOIN al patrimonio della squadra. Potranno utilizzarli già come sconto in fase di iscrizione di “Coppa di Lega” in programma a Settembre, cercando di qualificarsi per la massima Serie del campionato! Insomma, le furie bianche hanno tutte le carte per rendersi protagoniste della prossima stagione FAST!

Start a Conversation

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.